Feste da sogno e profumi

Feste da sogno e profumi

Quale è la tendenza per Feste da sogno di successo? Feste da sogno e profumi da qualche anno sono un connubio irrinunciabile e rappresentano un mondo nuovo fatto di strade che portano a momenti esperenziali indimenticabili. Una volta bastava un profumo per dare l’idea di lusso, ora per arrivare ai massimi livelli ci vogliono esperienze polisensoriali, esplorazioni culturali, scrupolosa organizzazione ma soprattutto divertimento perchè in una festa da sogno è irrinunciabile. Per tutto il mondo russo, gli eventi olfattivi più esclusivi di Leonardo Opali sono legati da anni in esclusiva alla dinamica agenzia “Palazzo Eventi” ritenuta la miglior agenzia russa operante all’estero (l’Italia) e vincitrice del Wedding Awards 2016 L’obbiettivo dell’agenzia è il proporre in Russia allocation italiane per feste e matrimoni da sogno. Dopo aver curato il matrimonio italo-russo in casa Carrisi, le titolari Eleonora e Victoria stanno proponendo allocation alternative alle classiche come appunto la fattoria di Albano a Cellino S.Marco o il Lago Maggiore arricchendo la festa con artisti o presentatori TV famosi in Russia o in Europa (vedi concerto privato con Sting) e facendo conoscere anche la cultura italiana attraverso l’udito, il gusto e l’olfatto. Ecco il commento di Leonardo Opali: “Sono molto soddisfatto del mio rapporto di collaborazione con Victoria e Eleonora perchè mi danno modo di inventare e cucire addosso ad ogni evento una soluzione diversa, personalizzata. Per far ciò ai massimi livelli c’è bisogno di fiducia e stima reciproca, di organizzazione e puntualità perfetta, di collaboratori motivati e di tanto entusiasmo ed è ciò che ho trovato in loro. Ho un buon ricordo della russia e dell’accoglienza che ho trovato e sono anche entusiasta anche delle clienti russe dell’agenzia...
Profumo di Fernet Branca

Profumo di Fernet Branca

Possedere il Profumo di Fernet Branca, forse è il sogno di molti e 35 giornalisti lo hanno potuto realizzare. Il 7 febbraio nella prestigiosa sede di via Resegone a Milano, il Conte Branca ha presentato alla stampa la nuova campagna TV, nell’occasione Leonardo Opali ha realizzato una collezione di 35 profumi personalizzati per i giornalisti presenti utilizzando le stesse spezie contenute nel celebre Fernet, una sorta di profumo ispirato al Fernet Branca con un minimo comune denominatore che lo distigue: l’Iris In una isola appositamente predisposta, i giornalisti potevano annusare gli oli essenziali e toccare le spezie scegliendo solo quelle di proprio gradimento e Leonardo Opali assistito dalla Dottoressa Costa provvedeva alla realizzazione espressa dell’esemplare unico di “Profumo di Fernet Branca” Due sono state le esperienze che hanno lasciato il segno in noi: Abbiamo conosciuto il Conte Branca ed abbiamo apprezzato l’etica con la quale diffonde il Made in Italy nel mondo nel rispetto delle persone e con valori positivi che ci appartengono, è stato un grande incoraggiamento a perseguire obbiettivi legati ai nostri valori etici. Abbiamo altresì potuto ammirare la Collezione Branca nata nel 2009 che testimonia i processi produttivi storici dell’azienda, soprannominato il kilometro verde, è un lungo e spazioso corridoio lungo il quale è narrata la storia dell’azienda, dalle etichette, agli antichi distillatori fino alla scrivania del fondatore Bernardino Branca (1845) Un grazie alla impeccabile e dinamica organizzazione da parte dell’agenzia All Comunication che ha già capito che siamo entrati nei 5 anni dell’olfatto e che ne ha tenuto conto nell’organizzare l’evento. Non vogliamo divulgare altri particolari per il rispetto che abbiamo verso una ricetta della quale ogni...
Un profumo TAF in museo a Firenze

Un profumo TAF in museo a Firenze

Dopo la Downing Yudain Gallery di New York, Tambaran Art Gallery e Rhone Island School of Art and Design Museum, un profumo TAF sarà in un museo italiano: a Firenze grazie all’Architetto di Broadway  Gaetano Pesce che ha scelto Leonardo Opali per completare la polisensorialità di un’installazione multidisciplinare che comunicherà la difficoltà di essere donna nel mondo contemporaneo attraverso odori, sostanze liquide, suoni, elementi vari. L’architetto Gaetano Pesce venerdì 21 ottobre 2016 inaugura  una esposizione personale nelle nuove sale espositive del Museo del Novecento ed espone in Piazza Santa Maria Novella una scultura monumentale dedicata alla condizione della donna oggi. La mostra “Maestà tradita”, promossa dal Comune di Firenze  con la consulenza storico-artistica di Sergio Risaliti e Vittorio Sgarbi, sarà aperta dal 21 ottobre 2016 all’8 febbraio 2017. Presente in svariati musei americani, dal Moma al Met, Pesce ha esposto anche in Europa, dal parigino Centre Pompidou al Maxxi di Roma. Nel 1996 gli è stata dedicata una retrospettiva al Centre Georges Pompidou ma le sue opere sono esposte presso altri grandi musei del mondo, tra cui il Museum of Modern Art e il Metropolitan Museum of Art di New York e il Victoria and Albert Museum di Londra.[3] Pesce è uno dei maggiori esponenti del design italiano in particolare del design...
Profumi preziosi in villa

Profumi preziosi in villa

Ecco le foto delle due giornate in Villa Pojana dove Leonardo Opali, Frances Middendorf e Anna Boothe hanno presentato le loro opere che unite in un unica mostra hanno costituito una unica opera polisensoriale, dove è stato possibile immergersi nelle ambientazioni di due ville Venete annusando l’atmosfera e guardando le rappresentazioni grafiche nonchè le sculture di vetro dei flaconi. Si parla di profumi preziosi perchè essi sono abbinati a disegni e venduti in soli 10 esemplari. Nelle foto la Sala degli Imperatori nella villa palladiana di Pojana, tra le meglio conservate specie per i numerosi affreschi presenti in molte sale, la presentazione delle opere e l’aperitivo Gusto Olfattivo. L’indomani si è dedicata la giornata a workshop dove sono stati ricostruiti alcuni profumi antichi e dove si è provato assieme a ricostruire “Bonifacio Pojana” il profumo dedicato al guerriero che premiato da Venezia per meriti militari, si ritira in campagna e diventa contadino, allevatore e commerciante commissionando al Palladio la sua dimora....