Profumi e vini in workshop

Profumi e vini, due mondi diversi che si incontrano con esperimenti polisensoriali presso l'azienda vinicola Cielo e Terra a Montorso (Vi)

Così come fatto da Leonardo Opali per MAN Italia (Volkswaghen Group) anche per l'azienda vinicola, si è intrapreso un percorso di consapevolezza e conoscenza sensoriale per far crescere la dirigenza nella valutazione di opportunità, tendenze, vantaggi competitivi verso la concorrenza. Profumi e vini sono due mondi paralleli che non si incontrano mai perchè per  il profumo l'uomo combina varie note a suo gradimento fino a far nascere un preciso accordo codificato da una famiglia olfattiva mentre per il vino l'uomo ha a disposizione solo la scelta della terra, del vigneto e della vinificazione, il resto lo fa la natura, il tempo e gli eventi atmosferici per un risultato verificabile solo a fine ciclo.

Altra differenza è la raffigurazione grafica che per il profumo avviene in piramide e per il vino avviene in ruota ma val la pena che i due mondi si incontrino e si provi a raffigurare un profumo sulla ruota e un vino in piramide mettendoci in discussione.

Le due giornate "Profumi e vini" per complessivi 4 corsi polisensoriali hanno studiato a fondo l'apporto dato dall'olfatto retronasale nella valutazione di un vino, dal ruolo di altri "sensori" come il nervo trigemino e dalle zone di cervello che lavorano nei singoli casi, per far questo abbiamo dovuto annusare anche materiali.... non convenzionali come il calzino della foto. 

Vista l'affinità tra i due mondi, siamo certi che l'azienda saprà trarre vantaggio dall'esperienza così come è stato per MAN che a seguito di un simile percorso polisensoriale di TAF ha dotato i suoi camion 2017 di sistemi di sicurezza olfattivi antistress per migliorare le prestazioni di guida dei mezzi tedeschi.

Cielo e Terra è una azienda di grande tradizione (Fondata nel 1908 dalla Famiglia Cielo), di grande innovazione dal punto di vista etico, sociale, ecologico e di qualità, sponsor di molti eventi sportivi a livello nazionale ed è impegnata in vari progetti eco solidali come costruzione di 31 pozzi in Sierra Leone, il sostegno alimentare e educativo a 200 bambini in Colombia, la creazione di opportunità di lavoro per giovani italiani svantaggiati, e il confezionamento di 3600 cassette natalizie realizzato da ragazzi con sindrome di Down.

Oltre ad altri  vini importanti, produce la linea  Freschello, un vino bianco a bassa gradazione di grande successo. Freschello è il prodotto di punta dellʼazienda da oltre 25 anni, è il più venduto in Italia con 9 milioni di bottiglie nel circuito GDO per la categoria vetro da 0,75l, successo ottenuto grazie allʼimpegno costante riconosciuto dai distributori e consumatori nel coniugare qualità, prezzo e cura del confezionamento. 

Si ringrazia Paola Cielo per le foto.