Valle dell’Agno Valle profumata

Il 24-25 marzo 2018 è nato un profumo esclusivo che solo pochi potranno avere, un profumo che rappresenterà la valle dell’Agno e sarà nella disponibilità del Sindaco di Cornedo. Un profumo ispirato a Villa Trissino.

A Villa Trissino, infatti, si è svolto con gran successo di partecipazione l’evento “L’arte del profumo”.  E’  la quarta villa veneta della collezione “Passion of Palladio”a essere raccontata con disegni dell’artista newyorkese Frances Middendorf, “colorati” con i profumi del profumiere vicentino Leonardo Opali, ed è stata la replica della mostra inaugurata a Manhattan lo scorso 20 gennaio.

Leonardo Opali realizza profumi su misura in quel di Arzignano ma è originario della vallata dell’Agno e la manifestazione è stata l’occasione per un “ritorno a casa” pieno di bei ricordi.

La sorpresa di Stine Hoff seconda classificata. Stine arrivava apposta da Copenaghen

Tra i vari eventi collaterali alla mostra, organizzati con grande maestria da Carmen Gasparini del Centro Studi Paolo Sarpi, ci sono stati 4 workshop profumati e un concorso profumato.

Frances Middendorf con le sue 2 assistenti ha guidato i presenti alla composizione pittorica tramite l’utilizzo di oli essenziali profumati nel primo workshop.

Leonardo Opali, con le sue due assistenti, ha guidato i presenti in 3 workshop, con tre gradi di difficoltà crescente, alla composizione finale di un profumo che una apposita commissione ha scelto per rappresentare nel mondo la villa e che sarà di ispirazione per il relativo disegno della pittrice newyorkese.

La giuria era composta dal compositore di fragranze Martino Cerizza, dal Sindaco Martino Montagna e da Presidente della confraternita della Corniola, rara bacca simbolo appunto del comune di Cornedo.

Appassionati della Valle dell’Agno, ma anche di Bassano, Vicenza, Padova, Rovigo, Copenaghen, sono accorsi a dare il loro contributo per creare una profumazione che potesse rappresentare la Villa Trissino di Cornedo (VI) nella collezione “Passion of Palladio” che verrà presentata a Manhattan il prossimo gennaio 2019, il profumo sarà il simbolo di Cornedo.

La miglior realizzazione è stata quella che più si avvicinava al profumo della Corniola pur restando una profumazione vintage in linea con lo spirito delle Ville Venete. Partendo da un accordo di Rosa e combinando dei semilavorati preparati dai due profumieri con degli oli essenziali, tramite la variante di un sovradosaggio di Benzoino, la padovana Loredana Clima ha realizzato il miglior blending, seconda Stine Hoff da Copenaghen e terza la valdagnese Alessia Pellizzari che, con la mamma Luigina e la figlia Vania, è una affezionata degli eventi di Leonardo Opali. In effetti, vedere le tre generazioni ugualmente impegnate nel blending condividere le proprie esperienze olfattive è sempre un bell’esempio per tutti.

Alla prossima giornata dedicata alle composizioni di fragranze!